News

28/05/2019

NUMBER1 Logistics Group protagonista all’evento “Gestione green della supply chain” al Festival dello Sviluppo Sostenibile di Milano

NUMBER1 Logistics Group ha presentato lo scorso 24 maggio al Festival dello Sviluppo Sostenibile di Milano i benefici delle azioni intraprese per una logistica che sia sempre più sostenibile da un punto di vista ambientale e sociale.

Rassegna Stampa

Euromerci, 27 maggio 2019, online

Categorie: Rassegna stampa

27/05/2019

Mipaaft-Plasmon, intesa sulla sicurezza del cibo per l’infanzia

Dagli omogeneizzati di carne di coniglio o vitello al latte del Trentino, dal riso ai biscotti solubili col grano della Puglia, “entro un anno il 90% dei prodotti Plasmon avranno ingredienti provenienti da filiere agricole italiane”. Lo ha annunciato Felipe Della Negra, General Manager di Plasmon -Kraft Heinz Italia nel sottoscrivere, presso il ministero delle Politiche agricole e alimentari, il Protocollo d’intesa programmatica tra Mipaaft e Plasmon finalizzato a valorizzare la sicurezza dei prodotti alimentari per l’infanzia.

ANSA

Continua a leggere

Categorie: Grocery News

24/05/2019

SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E SOCIALE: NON SOLO INNOVAZIONE TECNOLOGICA MA ANCHE REVISIONE DI PROCESSI

NUMBER1 Logistics Group protagonista all’evento “Gestione green della supply chain” al Festival dello Sviluppo Sostenibile di Milano

SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E SOCIALE: NON SOLO INNOVAZIONE TECNOLOGICA MA ANCHE REVISIONE DI PROCESSI

 L’impegno di Number1 si traduce in risultati concreti: una riduzione di 100 viaggi all’anno per una logistica sostenibile insieme a Bauli

 

COMUNICATO STAMPA

PARMA, 24 maggio 2019

 

È possibile ottimizzare la logistica riducendo le emissioni e misurando in maniera concreta i risultati raggiunti? NUMBER1 Logistics Group ha presentato ieri a Milano i benefici delle azioni intraprese per una logistica che sia sempre più sostenibile da un punto di vista ambientale e sociale.

“Ridurre 100 viaggi all’anno”.  Un progetto che l’Azienda parmense, leader nella Logistica del settore del Largo Consumo, sta portando avanti con uno dei suoi Grandi Clienti: il Gruppo Bauli.

Il progetto è stato presentato al Festival dello Sviluppo Sostenibile nell’ambito del Convegno “GESTIONE GREEN DELLA SUPPLY CHAIN – Come misurare e comunicare l’impronta climatica” organizzato da ECR (Efficient Consumer Response) e GS1 Italy all’interno del quale è stata presentata anche l’ultima versione di Ecologistico₂, strumento sviluppato in collaborazione con GreenRouter per creare consapevolezza sull’impatto climatico della Logistica e per diffondere una cultura aziendale improntata alla sostenibilità.

“NUMBER1 Logistics Group di anno in anno cerca di moltiplicare le pratiche sostenibili” ha dichiarato Andrea Sacchi, Customer Solution Manager di NUMBER1. “Per raggiungere l’obiettivo di una logistica sempre più sostenibile da un punto di vista ambientale e sociale abbiamo deciso non solo di investire sull’innovazione tecnologica, oggi più che mai un asset fondamentale, ma anche di avviare una profonda revisione dei processi operativi insieme alle nostre committenti. Solo in questo modo infatti, è possibile disegnare un percorso capace di far emergere in maniera concreta i risultati ottenuti in termini di sostenibilità

NUMBER1 è stata coinvolta in questo progetto da ECR per presentare una case history in tema di sostenibilità ambientale che fosse legata ad uno dei suoi Clienti. In accordo con il Cliente Bauli si è studiato l’effetto positivo dovuto al fatto di poter usufruire, con NUMBER1, di due linee di confezionamento (una al Nord a Verona, ed una al Sud a Caserta) e non di una sola come accadeva prima della collaborazione con NUMBER1 (unica linea al Nord), evidenziando la maggiore saturazione del prodotto e dell’imballo non allestito trasportato nella tratta da Verona a Caserta. Il tutto è stato poi misurato con Ecologistico, software di ECR che misura e calcola le emissioni. Dai calcoli è emerso come, rispetto al precedente flusso di trasporto delle merci Bauli destinate ad attività di copacking, pari a 164 bilici l’anno, grazie al network con due Hub, il flusso si sia ridotto a 60 bilici l’anno portando ad una riduzione del 58% di emissioni di Co2, del 56% di emissioni di PMx, per una riduzione di circa 100 viaggio l’anno.

Nel caso specifico presentato ieri sera dunque l’approccio di NUMBER1 Logistics Group all’innovazione sostenibile ha confermato la totale sintonia con la volontà consolidata del Gruppo Bauli di investire in sustainable practices, così come dimostrano peraltro le numerose iniziative di Green Logistics attivate in questi anni di partnership.

 

 

Categorie: Comunicati Stampa

21/05/2019

Rivoluzione Gdo, non solo Conad e Auchan: così cambieranno i consumi

Aggregazioni tra insegne, partnership, nuove centrali d’acquisto: il risiko della grande distribuzione organizzata (Gdo) ha visto negli ultimi anni una decisa accelerazione, a livello internazionale così come in Italia. E l’operazione annunciata martedì scorso da Conad, che acquisirà quasi tutti i punti vendita Auchan nel nostro Paese – non è che l’ultimo tassello di un mosaico ancora tutto da costruire. La vera sfida per gli operatori del settore, tuttavia, non si gioca sul piano degli assetti societari, ma su quello dei contenuti: le nuove tecnologie, la sostenibilità ambientale e sociale, l’italianità dei prodotti, la tracciabilità e la trasparenza.

Il Sole24Ore

Continua a leggere

Categorie: Grocery News

15/05/2019

Conad e Mincione conquistano Auchan Italia

Si conclude con il passaggio sotto gli stendardi di Conad l’incursione francese nella Gdo italiana iniziata da Auchan negli anni ’90. Ieri è stato annunciato il passaggio delle attività di Auchan e Conad, il Consorzio nazione dei dettaglianti guidato da Francesco Pugliese, amministratore delegato e direttore generale. L’operazione prevede l’acquisizione della maggiore parte dei 1.600 punti vendita Auchan in Italia un mix di ipermercati, supermercati e negozi di prossimità con le insegne Auchan e Simply.

Il Sole24Ore

Continua a leggere

Categorie: Grocery News

10/05/2019

Genio, creatività e innovazione nella Supply Chain: i materiali

Si è tenuto martedì 7 maggio a Milano l’incontro “Genio, creatività e innovazione nella Supply Chain”. Nel meraviglioso scenario de La Vigna di Leonardo, luogo incantato in cui visse Leonardo Da Vinci, Number1 ha voluto raccontare il percorso affrontato in questo ultimo anno e mezzo durante il quale si è investito tantissimo nel reengineering aziendale.

 

Leggi la lettera di ringraziamento del Presidente

 

I MATERIALI

DAVIDE VILLANI _Direttore Generale Number1
Contesto competitivo e la strategia N1

ERIC EZECHIELI_Co-Founder Evolution Officer di Nativa
Evoluzione necessaria

ALESSANDRO PEREGO_Direttore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano
Digital Innovation in Supply Chain Management: Nice-to-have or MUST?

 

Leggi l’articolo de IL SUSSIDIARIO_Agilità e sostenibilità, gli investimenti per continuare a essere leader

 

GUARDA LA FOTOGALLERY

Categorie: Eventi Number1

09/05/2019

Agilità e sostenibilità, gli investimenti per continuare a essere leader

Essere leader non è solo uno status. Essere leader di mercato non implica solamente essere riconosciuto come tale dai clienti, dai concorrenti sulla base dei numeri. Essere leader vuol dire anche guardare avanti, anticipare i tempi, porsi degli obiettivi, delle sfide. Tutti concetti chiari a Renzo Sartori, Presidente di Number1, azienda leader nella logistica integrata per i beni di largo consumo nel nostro Paese, che ha pensato a un evento dal titolo “Genio, creatività e innovazione nella supply chain”, svoltosi ieri in una location particolare: la Vigna di Leonardo nel cuore di Milano.

Il Sussidiario.net

Continua a leggere

Categorie: Number1 News

09/05/2019

ISOLA RIZZA: L’HUB DI NUMBER1 CRESCE E DIVENTA PIÙ GREEN E HI-TECH

L’hub NUMBER1 di Isola Rizza (Verona), inaugurato a luglio 2017, continua a crescere. L’ampliamento del più importante snodo di NUMBER1 a Nordest si è concluso ed ha riguardato un terzo lotto di ben 8.000 metri quadrati, lotto che è andato ad aggiungersi ai due precedenti di 22.000 metri quadrati, per una superficie complessiva dell’intera struttura di 30.000 metri quadrati.

Rassegna Stampa

Logisticamente, 9 maggio 2019, online

L’Arena, 7 maggio 2019, pag.11

Gazzetta di Parma, 4 maggio 2019, pag. 7

Euromerci, 3 maggio 2019, online

Ferpress, 3 maggio 2019, online

 

Categorie: Rassegna stampa

07/05/2019

Lettera del Presidente

Ad una settimana dall’incontro, tenutosi nella splendida cornice de “La Vigna di Leonardo” Milano, desideriamo ringraziarti per aver contribuito con la tua partecipazione al successo dell’evento.

E’ stata per noi un’occasione importante per condividere assieme, partner e clienti di Number1, quelli che sono i valori fondamentali della nostra Impresa e la strada che stiamo percorrendo.

Abbiamo voluto comunicarli attraverso la scelta della location, del titolo, e degli interventi che abbiamo ascoltato.

La strada della sostenibilità è un percorso obbligato, che abbiamo già imboccato e che riteniamo fondamentale per il futuro della nostra Impresa e della nostra società.

Fare Impresa significa per noi agire con la consapevolezza della responsabilità che ogni giorno abbiamo nei confronti di tutte le nostre persone e dei nostri clienti.

Questo ci impone di interrogarci sempre con coscienza se le scelte e le decisioni che quotidianamente prendiamo siano le migliori per custodire il patrimonio che un’azienda come la nostra racchiude. 

Per continuare ad essere leader nel nostro settore dobbiamo vincere le sfide che il mercato ci pone di fronte ogni giorno, e per farlo abbiamo bisogno di genio, creatività e innovazione.

E allora ancora grazie per la fiducia che avete riposto e che continuate a riporre in noi.

La vostra disponibilità e il vostro interesse saranno ancor di più stimolo per condividere e incentivare il nostro agire.

A presto! 

Renzo Sartori

 

 

 

 

Categorie: News

05/05/2019

GENIO, CREATIVITÀ E INNOVAZIONE NELLA SUPPLY CHAIN: NUMBER1 SCEGLIE DI INVESTIRE NEL FUTURO

NUMBER1 Logistics Group continua il lungo processo di reengineering iniziato nel 2018

GENIO, CREATIVITÀ E INNOVAZIONE NELLA SUPPLY CHAIN: NUMBER1 SCEGLIE DI INVESTIRE NEL FUTURO

Cambiare paradigma è l’unico modo per poter creare valore per tutti i portatori di interesse di un’azienda: azionisti, dipendenti, clienti e comunità in cui operano

 

COMUNICATO STAMPA

Parma, 8 maggio 2019

 Si è concluso ieri sera a Milano l’incontro “Genio, creatività e innovazione nella Supply Chain”. Nel meraviglioso scenario de La Vigna di Leonardo, luogo incantato in cui visse Leonardo Da Vinci, Number1 ha voluto raccontare il percorso affrontato in questo ultimo anno e mezzo durante il quale si è investito tantissimo nel reengineering aziendale.

Renzo Sartori, Presidente di Number1, ha spiegato il significato di un evento così particolare, a partire dalla location d’eccezione: “Abbiamo scelto un luogo di Cultura, l’elemento che permette alle persone di relazionarsi con la realtà. E anche perché l’economia e il lavoro sono strettamente collegate alla Cultura. Abbiamo individuato questa location per regalare un momento esclusivo ai nostri Clienti, che hanno risposto con interesse al nostro invito. Questo, con l’intento di caratterizzare fortemente la serata con la figura di Leonardo, uno dei simboli del Rinascimento italiano ed europeo: genio, creatività e innovazione infatti sono tre parole che sintetizzano un personaggio unico come Leonardo, ma allo stesso tempo sono tre parole che devono essere impresse nel DNA di un’azienda come Number1. Per continuare ad essere leader nel nostro settore dobbiamo vincere le sfide che il mercato ci pone di fronte ogni giorno, e per farlo abbiamo bisogno di genio, creatività e innovazione. Mi piace infine sottolineare il valore altamente simbolico del luogo in cui ci siamo trovati, questo luogo che è stato la casa di Leonardo: la casa è il luogo in cui ci si ritrova, ci si confronta, si discute tutti insieme. Anche per questo motivo oggi siamo qui”.

UN PERCORSO INIZIATO NEL 2018

Davide Villani, Direttore Generale di Number1, ha invece illustrato il processo iniziato nei primi mesi del 2018 che ha permesso a Number1 Logistics Group di riuscire ad investire nell’innovazione, nonostante le criticità di un mercato ultra competitivo come quello della logistica: “Nell’ultimo anno e mezzo abbiamo messo in atto un programma straordinario di investimenti per il reengineering della nostra azienda. Del resto nel mondo attuale le persone corrono sempre più veloci e tutti sono concordi nel credere che continueremo a vivere una fase di cambiamenti continui nei modelli di distribuzione. Il nostro settore attraversa una crisi epocale e, proprio per questo, diventa sempre più difficile reperire risorse da dedicare agli investimenti. Ad inizio 2018 abbiamo deciso di andare in controtendenza: eravamo sicuri che facendo economie di scala saremmo riusciti a liberare risorse per investire sul futuro, e così è stato. Oggi, dopo 18 mesi, questi sforzi e questi progetti stanno entrando nel quotidiano della vita aziendale. Siamo sicuri che, se vogliamo continuare ad essere leader nel nostro settore (il fatturato del 2018 ha superato i 280 milioni di euro), questa sia la via da seguire. Alzare i prezzi o ridurre i servizi sono vicoli ciechi in cui non vogliamo assolutamente entrare”.

 Il mondo della supply chain in questi anni ha vissuto una rivoluzione profonda, come ha ben sottolineato anche il Professor Alessandro Perego, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano: L’aspettativa di servizio dei consumatori è sempre più alta e le aziende devono adeguarsi. Per farlo è indispensabile conoscere e utilizzare la tecnologia, sfruttando al meglio potenzialità e strumenti che fino a poco tempo fa non esistevano. L’agilità deve essere un tratto determinante per un’azienda che voglia continuare ad essere leader nel suo mercato di riferimento, così come la capacità di intercettare sul nascere le nuove tendenze di mercato.

Ecco spiegato il senso degli investimenti fatti da Number1 per essere in grado di rispondere alle nuove esigenze del mercato nel minor tempo possibile, riuscendo allo stesso tempo a fornire un servizio elevato. “È vero, la complessità aumenta giorno dopo giorno” ha concluso Perego, “ma questo problema può essere compensato dall’attento utilizzo di reattività, visibilità, flessibilità e capacità di gestire il rischio”. Perché questo sia possibile diventa fondamentale la conoscenza interna dei processi da parte di tutto lo staff, e una visione di medio-lungo periodo per gli azionisti. In quest’ottica dunque, la sostenibilità diventa un asset fondamentale, come dimostra il recentissimo ampliamento in chiave tutta green dell’hub Number1 di Isola Rizza (Verona).

CAMBIO DI PARADIGMA

Eric Ezechieli, Co-Founder Evolution Officer di Nativa, ha concluso illustrando come sarà il business del futuro, un business che dovrà necessariamente passare per nuovi modelli di sostenibilità: “Le B Corp, le Benefit Corporations, sono una realtà concreta in tutto il mondo. Un’azienda oggi non può permettersi di creare valore soltanto per gli azionisti, ma deve farlo per tutti i portatori di interesse vicini all’azienda. Noi siamo convinti che questo sia lo sviluppo fondamentale per la logistica ma anche per tutti i tipi di azienda che vogliano essere davvero sostenibili. Oggi i cambiamenti viaggiano con ritmi di accelerazione esponenziali, non possiamo più permetterci di applicare vecchi schemi e modi di pensare figli di un mondo che non esiste più. Bisogna cambiare paradigma, come ha fatto Number1 con il processo iniziato ormai più di un anno fa e che si è rivelato vincente”.

Categorie: Comunicati Stampa

Pagina 2 di 3312345...102030...Ultima »